Una domenica mattina a Brasov, il cuore della Transilvania

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

La prima creatura di Dio fu la luce.
Francis Bacon

Ed infatti il risveglio a Brasov è ben diverso da ogni altra premessa gettata la sera precedente.

La Transilvania è una terra affascinante e controversa. Arrivando si percepisce fin da subito il suo animo combattivo e la sua fierezza nonostante l’aspetto decadente di uno di quei paesi segnati profondamente dalla depressione del dopo guerra. E di notte… beh, di notte si liberano sicuramente i suoi fantasmi, e vanno a giro liberamente per le strade. Di notte fa un po’ impressione, lo ammetto, a me ne ha fatta!

Mi sveglio con il cielo azzurro che mi sorride dalla finestra, in una giornata che era stata promessa piovosa. E lo prendo subito come un regalo.

Fuori dalla porta di quello che può dirsi il peggior affittacamere della storia (Taj Mahal, Muresenilor) mi appare una Brasov baciata dalla luce del primo mattino. Bella, lucente, sembra si sia fatta bella per me.

Brasov è piena di case di tutti i colori, librerie, chiese, pasticcerie. Ai lati della strada viene ammassata la neve e se non si sta attenti, scivolare camminando sul ghiaccio è un attimo.

Molte persone passano da qui, rendendola più animata delle vicine località. Si tratta di un vero e proprio snodo, ideale come base per visitare la Transilvania e le vicinissime Rasnov, Bran e Peles.


Il nome è influenza ungherese, e non la sola da queste parti.

Sulla montagna svetta la vecchia Cittadella, raggiungibile a piedi attraverso il bosco o con la funicolare.

È circondata da mura costruite nel XV secolo, alte 12 metri, lunghe 3 chilometri e con 7 bastioni, al cui interno troviamo la Chiesa Nera, la più grande chiesa gotica in Romania, la Strada Rope o Sforii, la via più stretta d’Europa che collega via Cerbului con via Poarta Schei, la Cattedrale di San Nicola e la bellissima Piazza del Municipio, o Piata Sfatului, circondata da strutture barocche e case mercantili con al centro il vecchio cuore amministrativo della città, oggi Museo di Storia.

➡️ altro su Brasov: Un perfetto caffè a Brasov: da Croitoria de cafea

➡️ segui tutto il mio viaggio in Transilvania

2 Commenti

  1. Pingback: Le mie prime 6 ore in Romania, prime impressioni a caldo raggiungendo la Transilvania – Con lo zucchero nelle tasche

  2. Pingback: Un perfetto caffè a Brasnov: da Croitoria de cafea – Con lo zucchero nelle tasche

I commenti sono chiusi.