ABC Copenhagen

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

 

La Danimarca, con le sue bellezze nordiche ed il carattere ben deciso, può senza dubbio considerarsi uno dei paesi europei più affascinanti da visitare.

 

Copenhagen, la capitale, con la sua Sirenetta ed i palazzi antichi in mattoni rossi che si stagliano fieri contro i venti del mare del nord vi apparirà graziosa ed ordinata, perfettamente funzionale e funzionante.

 

Caffè? Chiaro! Buon cibo? Sicuro! Musei? Certo!

 

Fra le strade acciottolate della città troverete senza fatica tutto quello di cui avrete bisogno fra ristoranti, caffè, negozi di ogni genere. Mentre per raggiungere chiese, torri e palazzi vi basterà fare quattro passi per le vie del centro…

 

 

Avete poco tempo? Nessun problema! Già in tre giorni è facile farsi un’idea della città.
Copenhagen è una città molto semplice, perfetta sia per un week-end che per un tour più elaborato.

Da non perdere il porto di Nyhavn, il giro in battello per i canali, la Marmorkirke, il Kastellet, il castello di Rosenborg con i suoi giardini, la Sirenetta, la suggestiva Tivoli, Christiania, la Rundetårn, il castello di Kronborg famoso per la leggenda di Amleto a Helsingør…

Troverete un’idea di itinerario qui 

 

 

Attenzione però, circolano diversi falsi miti per quanto riguarda la Danimarca. Per esempio: non è vero che i musei sono gratuiti, o che lo sono i mezzi di trasporto.

Certo, su treni e metro non ho mai visto un controllore e non ci sono barriere, ma quello è un ‘gratis’ inteso in senso molto ampio!

I biglietti di treno, bus e metro sono universali: validi su tutti i mezzi.

I danesi sono persone gentilissime ed aperte, pronte ad aiutarti se ti vedono consultare una cartina e a profondersi in complimenti se dici di venire dall’Italia. Tutti parlano in inglese, e spesso le indicazioni si trovano anche in tedesco.

 

La capitale è piccola, tutti i punti di interesse sono in centro e si gira molto bene a piedi.
Per i punti di interesse fuori Copenhagen, muoversi in treno è semplice, economico e le distanze si coprono in tempi piuttosto brevi. Contate da Copenhagen a Helsingør un’oretta di treno.
Non è difficile neanche raggiungere in treno o nave la Svezia, giusto dall’altra parte di un braccio di mare.

 

Controllate gli orari! I musei e la maggior parte delle chiese chiudono piuttosto presto, la maggior parte alle 17, ed il lunedì sono chiusi.
Per pranzo, cena e vita notturna invece è sempre il momento: ristoranti e supermercati sono aperti fino a notte fonda, alcuni ventiquattro ore su ventiquattro, ed anche i mezzi cirolano h24.

 

Fa freddino, e d’inverno è quasi costante una pioggerellina tenue, talvolta mista a neve.
Quindi guardate le previsioni, e se mette pioggia: portate l’ombrello! O meglio ancora una giacca a vento col cappuccio.

E che Copenhagen sia!

Come diceva Hans Christian Andersen, scrittore e poeta danese:

la vita di per sé è la favola più fantastica.

 

 

Continua a leggere