#30daychallenge – day 1

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Adoro i #30daychallenge! ☀️ Quindi rrrrullo di tamburi, questo è il day1 del mio #writingchallenge (<<< clicca qui per vedere tutto il progetto #30daywritinchallenge). Partiamo!

Giorno 1: Fai una lista di 10 cose che ti rendono davvero felice

L’aperitivo.

L’aperitivo di fine pomeriggio con lo spritz, quando una luce bella avvolge tutto. Patrimonio mondiale dell’umanità! Rigorosamente da condividere con un pezzo di cuore.

Il letto.

Rimanere a letto quando la sveglia suona, avvolta nel piumone.  Rimandare la sveglia, impastarmi fra coperte e cuscini. Ha il suo fascino anche ritornarci a letto, magari di pomeriggio dopo pranzo.
Come disse Bukowski: Poi vai a letto, mi piacciono i letti, credo che il letto sia l’invenzione più grande dell’uomo, quasi tutti siamo nati lì, si muore lì, si scopa lì, ci si abbraccia lì e si sogna lì.

Il pranzo della domenica dai miei nonni.

L’idea della pace, per me.

Leggere mentre cammino.

Mi capita quando un libro mi piace talmente tanto da sentir tirare dentro quando devo metterlo via per uscire. Succede con i libri speciali, quelli che accendono dentro una luce e arredano una stanza nuova da abitare in te.

I viaggi.

Pensare un viaggio. Organizzarlo, prenotarlo, già esserci con il cuore e la testa prima ancora di muovere il primo passo. Sognarlo prepotentemente mentre si avvicina. Sentire quella sorta di febbre prima di partire, quel pizzicorino dentro. E poi lasciarsi andare, scivolare in un’avventura che non sarà mai come l’hai sognata, ma anzi ti darà qualcosa di inimmaginabile. I viaggi si sognano in avanti, si capiscono all’inverso, si imparano per tutta la vita.

Il cappuccino!

A qualunque ora. Per me prendere un cappuccino è coccola e conforto a qualunque ora. Libera nel mio cervello qualcosa di simile ad una droga e mi piace da morire.

Accarezzare Kirk.

Kirk è il mio gatto, è ancora piccolo ed è morbidissimo. Ma che dico? Kirk intero mi rende davvero felice, completamente felice, in un modo totalizzante in cui non avrei mai pensato prima di averlo. Adoro accarezzarlo, adoro i suoi occhioni e persino le sue espressioni. Adoro quando mi morde le mani per giocare… adoro Kirk, punto.

Le patate.

Arrosto, fritte, lesse o in purè. Da sole o in un piatto  con altri ingredienti. Potrei mangiare soltanto patate per sempre e la cosa non mi dispiacerebbe.

Il riso freddo.

Strano a dirsi, ma lo mangerei fino a scoppiare. O meglio: succede proprio, lo mangio fino a farne indigestione, fino a sentirmi male a volte… e non mi sdegno nemmeno in quel caso, anzi sarei pronta a rimangiarlo il giorno dopo.

Il mare.

La vista del mare, da vicino o da lontano, d’estate o d’inverno mi rende felice. Così, puramente felice, senza niente da aggiungere.

L’ho intesa come cose, non persone. Le persone, i pezzi di cuore, si sa che rendono migliori e lucenti tutte le cose. ✨

LEGGI ANCHE: #30challenge day 2