C’era una stella che danzava e sotto quella sono nata.

Un modo per abbattere la noia è sicuramente farsi consigliare da Rob Brezsny che con il suo simpatico oroscopo ispirato ai libri che ha letto, alle persone che ha conosciuto e ad episodi della sua vita, lascia sempre il sorriso sulle labbra.

Ma non è finita qui, oltre a sorprendervi e farvi sorridere, vi offrirà un ulteriore spunto di riflessione con i suoi ‘compiti a casa’.

Per rendervi l’idea, questa settimana il compito era “Scrivi un breve saggio intitolato ‘Come ho creato qualcosa dal nulla’”. Si tratta di un vero e proprio compito a colonne, come a scuola? Ma non occorre, non è importante. Ciò a cui Brezsny mira è smuovere, aprire la mente dei suoi lettori, farli spaziare in quegli intervalli della mente che troppo spesso ignoriamo.

E gli oroscopi? Ironici e curiosi come al solito. Vediamo un esempio, il Toro di questa settimana:

2001_497515450311161_1650890316_n

La frase della tua settimana potrebbe essere “Ama i suoi casini”. Sei autorizzato ad amare follemente i casini della tua vita, dai piccoli, fastidiosi attimi di confusione ai grandi, bellissimi cumuli di fertile caos. Non è il momento di vergognartene o di scusartene né di rifuggirli o ignorarli. Al contrario, dovresti esplorarli, celebrarli e perfino approfittarne. Qualunque altra cosa siano, i tuoi casini sono fonti di energia ancora non sfruttate. Impara ad amarli per le cose misteriose che continuano a insegnarti. Amali per le novità che portano nella tua vita e per le storie interessanti che aggiungono alla tua leggenda personale.

Delizioso, non vi pare? In poche parole è riuscito a rivoluzionare la vostra visione della giornata, a dare una spinta positiva senza influenzare in una direzione o nell’altra il pensiero.

Anche perchè, diciamocelo, c’è chi legge l’oroscopo per sapere se nel pomeriggio gli cadrà una tegola in testa o per dare la colpa di aver perso l’autobus ad una terribile congiunzione astrale.

E allora ben venga a questo nuovo modo di reinventare l’oroscopo teso a ricordarci che ogni giorno è differente, e che siamo infiniti e pieni di risorse.

 

Non smettere mai di imparare e fa’ in modo di accrescere sempre ciò che sai: raramente la saggezza è frutto solo della vecchiaia.

/ Catone

DSC_55641