AAA looking for magic! Chemical Brothers, what else?

Sono di quelle persone-girasole che cercano sempre un po’ di carica positiva.

In questo periodo per me estremamente precario, dove le sicurezze assumono colori sfumati e l’equilibrio di Ercolino sempre in piedi, una fonte di energia che salvaguardi il mio tono dell’umore è un must non da poco.

E quindi, in un universo dove tutto è onda, andiamo a cercare un po’ di positive vibes ✨

Chemical Brothers!

Non appena sono saliti sul palco, dopo ore di attesa in un dj set infinito, il pubblico è impazzito.

Hanno suonato per due ore all’Ippodromo del Visarno, a Firenze, portandoci per mano su e giù per le loro armonie.

Ed io che sono di quei conservatori musicali che storce il naso e dice: ‘Suonare? I dj non suonano, mettono musica!’, ieri sera ho pensato che stessero suonando da Dio, o almeno padroneggiassero da Dio le redini del mio stomaco e della mia testa!

È valsa la pena aspettare, è valsa la pena inalare metri cubi di terra alzata dal vento e dallo scalpiccìo di decine e decine di persone.

Un’esperienza meravigliosa.


In una cornice non da poco, perché il Visarno regala dei cieli acquarellati di rosa, giallo e azzurro… la sindrome di Stendhal alla massima potenza.


Una Firenze attrezzatissima finalmente, con la Visarno Arena funzionale ed attiva quasi tutti i giorni, attrezzatissima per i concerti quest’anno con chioschi di hamburger, patatine, cibo messicano, gelato, birra… e casottini per fare foto a 360 gradi!

Come? Così! 😂😂

The Rooftop Concert

Il concerto sul tetto (Rooftop Concert) dei Beatles è stata la performance pubblica finale del gruppo rock inglese dei Beatles.

Il 30 gennaio 1969 la band, con il tastierista Billy Preston, ha improvvisato un concerto sul letto del quartier generale della Apple, a Savile Row.

Il gruppo riuscì ad eseguire nove pezzi prima che la Polizia li costringesse a fermarsi.

Il filmato dalla performance è stata poi utilizzato nel film documentariodel 1970, Let It Be.

Qui un estratto del concerto, che è abbastanza difficile da rintracciare per esteso:

Nel 2010 invece è ritrovabile per intero il concerto tributo realizzato in loro onore: