Predestination, decisamente da vedere!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

L’avete visto?

Vi confesso che a dire la verità non ho ben capito se è già uscito nei cinema o se ancora è ‘in fase di’!

Io l’ho visto l’altra sera in streaming [qui]. Il link è in inglese, ma per i meno esperti ci sono i sottotitoli in italiano!

Niente spoiler per adesso, quindi potete stare tranquilli: non vi rovinerò il film se leggete oltre.

Un quadro generale: viaggi nel tempo, un terrorista che programma attacchi dinamitardi ed una task force, alla fine un singolo agente, che cerca di fermarlo.

Ovviamente non è ‘tutto qui’ e mentre la pellicola si svolge e riavvolge come le spire di un serpente, vi prometto che perderete l’orientamento.

Il protagonista è Ethan Hawke, sempre di spessore, che io adoro già dal lavoro con Richard Linklater.

Scritto e diretto dai fratelli Michael e Peter Spierig, registi factotum con pochi titoli nel curriculum, ma molte promesse.

La scelta della sceneggiatura lascia a bocca aperta fin dalla prima metà del film, congelandoti sulla poltona a chiederti: “Ok, e quindi?”. Il tratteggio psicologico ha un qualcosa di meraviglioso e rende un capolavoro una trama di per sé semplicissima.

Due righe quanto al soggetto, si tratta di un adattamento di Tutti i miei fantasmi (All You Zombies…), 1959. L’autore è Robert A. Heinlein, noto scrittore di fantascienza statunitense, dalla notevole produzione.

Infine, attenzione ai particolari!

I particolari qui sono metà della bellezza, e vi parlo di minuzie scenografiche, particolari di trama, scelte di dialoghi… tenete gli occhi aperti 🙂

Predestination vi lascerà dentro qualcosa. Tante domande o una profonda chiarezza… questo sta a voi, a me ha lasciato una sensazione potente di dolcezza. In un certo senso Jane, John l’ho amato anche io.

Guardatelo, guardatelo, guardatelo!