AAA cercasi casa dei sogni o Mulino Bianco

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Nei più spregiudicati sogni ad occhi aperti di tutti noi – di tutte noi – ci immaginiamo nella casa con lo steccato appena dipinto, il cane in giardino, la famiglia del Mulino Bianco… ecco! Forse la soluzione è proprio questa: trovare il Mulino Bianco.

E allora, vediamo…

 

Per chi di voi non lo sapesse, il mulino del Mulino Bianco è quasi erba di casa mia. Io stessa lo scopro di recente e… l’emozione non ha voce.

Lo so, lo so, io sono pur sempre di troppo facili entusiasmi, ma in questo caso ogni ardore è giustificato, seguitemi.

 

Passato da tre diverse denominazioni: Mulino e gualchiere del comune di Chiusdino, Mulino delle Pile e Mulino Bianco (1990-1995), fu costruito agli inizi del 1200 ad opera dei monaci della vicina Abbazia di Serena nel magico Parco Naturale della Val di Merse.

Lo troviamo a pochi chilometri dalla mitica Abbazia di San Galgano, Siena, San Gimignano… un collier di perle!

Rimasto in attività fino al 1900, ha garantito per anni agli abitanti della zona la molitura del grano, mentre le gualchiere effettuavano la lavorazione delle stoffe e nei terreni venivano allevati cavalli e portate avanti colture. Fu proprio grazie a quello che oggi è l’iconografico testimonial che nel corso del secondo conflitto mondiale che interessò il Paese la zona potè essere rifornita di energia elettrica. Testimonial ed eroe di guerra, quindi.

Agriturismo e ristorante La Vecchia Macina, piscina e lo splendido panorama del senese ad incorniciare il tutto.

Può andare? Ci trasferiamo? Ma sì, trasferiamoci: ‘Vorrei vivere in una casa nel verde’.