legumi secchi

Ammollo dei legumi: veloce, super veloce e classico

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Avete presente quando vorreste mangiare i legumi e vi passa la voglia perchè dovreste tenerli in ammollo per ore? Ecco l’articolo che fa per voi! Qui spiegheremo come fare l’ammollo dei legumi in modo veloce, super veloce e sì, anche nel modo classico.

I legumi sono uno degli alimenti più completi e salutari che la natura ci mette a disposizione, sono fondamentali per il nostro organismo e rappresentano un’importante fonte di energia.

Sono ricchi di flavonoidi, il che li rende potenti antiossidanti naturali, abbassano i nostri livelli di colesteloro e riducono il rischio di cancro.
I ceci sono ricchi di ferro e calcio, indicati per gli anemici e le donne in gravidanza, i fagioli ricostituenti, fave e lenticchie rimineralizzanti.

Credo di avervi convinti, ma perchè consumarli secchi?

Le loro proprietà nutritive così rimarranno intatte (ed i costi si abbasseranno, ad ulteriore beneficio!).

Ora, spesso li acquistiamo in barattolo per un tema di praticità: lo apro e li uso, ma se reidratarli fosse più semplice?

In questo periodo di quarantena, ho imparato una preziosa risorsa che porterò nel mio bagaglio dei prossimi anni.


L’ammollo rapido dei legumi

  • Lavate i legumi in un colino e metteteli in una pentola con acqua fredda (eliminate quelli che tornano a galla).
    Quanta? 1 tazza di acqua ogni 5 grammi di legumi.
  • Pentola sul fuoco. Portate ad ebollizione l’acqua e fate cuocere per 2/3 minuti.
  • Copritela e lasciateli riposare per 4 ore.
  • Scolate i legumi, sciacquateli con acqua fredda e gettate l’acqua di ammollo.
    Ora sono pronti per essere utilizzati a piacimento (e cotti!)

oppure

l’ammollo senza ammollo super rapido dei legumi
(con cottura!)

  • Lavate i legumi in un colino e metteteli in una pentola con acqua calda (eliminate quelli che tornano a galla).
    Quanta? Sempre 1 tazza di acqua ogni 5 grammi di legumi.
  • Pentola sul fuoco. Fate bollire per 15 minuti.
  • Scolate i legumi, sciacquateli con acqua fredda e gettate l’acqua.
    Rimetteteli a cuocere fino a risultato ottenuto, ed ecco che abbiamo eliminato la fase di ammollo: ta daaaaaan!!

E ora, per i good old fashoned, o per non farsi mancare niente:

l’ammollo ‘classico’
detto anche ‘lento come la morte’

  • Armatevi di tanta pazienza.
  • Lavate i legumi in un colino e metteteli in una grande ciotola con acqua fredda. 1 tazza d’acqua ogni 5 grammi. E non mi stancherò mai di ripetere: eliminate quelli che tornano a galla, che non sono buoni!
  • Coprite e lasciate almeno 8 ore, una notte intera o le classiche 12 certo non gli fanno male. Insomma: più ci stanno, meglio è.
  • Quindi scolate i legumi, sciacquateli con acqua fredda e gettate l’acqua di ammollo.
    Ed ecco che in quattro e quattr’otto sono pronti per essere cotti…