Come si essicca la pasta madre?

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

La pasta madre serve per la lievitazione in modo natuale di ogni impasto: pane, pizza, torte.

Perché scegliere il lievito madre?

Il pane realizzato con pasta madre non ha il caratteristico sapore di lievito chimico, si mantiene per molto più tempo, è più digeribile ed è ottimo per l’organismo. 

Così le focacce, pizze, grissini, panettoni, pandori, brioss, tigelli, piadine, torte, biscotti…

Il risultato sarà tale e quale al lievito chimico, anzi meglio!

E’ utile essiccarla?

Secca potrà essere conservata più comodamente per lungo tempo, senza doverla rinfrescare. Una valida alternativa senza rinunciare al benessere!

Vediamo come essiccare il lievito madre fresco.

LEGGI ANCHE: Il sapore del pane come una volta: come fare la Pasta Madre da zero

Come fare

Prendete la quantità di lievito madre che volete essiccare e pesatela.

Prendete lo stesso peso in farina e con l’aiuto di questa riducete la pasta madre in briciole.

Stendete le briciole su della carta forno o su un piano in legno dove le lascerete esposte all’aria fino a completa disidratazione.

Già fatto! Adesso potrete conservarla in un barattolo in vetro che deve essere completamente asciutto, per evitare muffe.

Come usarla nelle ricette

Di solito il rapporto è il 7/10% rispetto al peso della farina.

Unite il lievito naturale alla farina come aggiungereste un qualunque lievito industriale e portate avanti la vostra ricetta.

Ricordatevi che i tempi di lievitazione sono sempre più lunghi del lievito di birra!

Se voglio, posso riattivarlo?

Ci avete ripensato e volete nuovamente la vostra pasta madre viva e vitale?

Pesate il lievito secco che volete riattivare, prendete la stessa quantità di acqua. Impastate e lasciate lievitare 24 ore.

Rinfrescate nuovamente, bastano 50 grammi di farina e 50 ml di acqua. Lasciate riposare 24 ore.

Questo passaggio va ripetuto fino a che le dimensioni non aumenteranno del doppio, dovrebbero bastare due o tre giorni. A questo punto avrete ottenuto lo scopo e potrete riprendere con i normali rinfreschi.

LEGGI ANCHE: Avete mai pensato di adottare… l’Aceto?